avvocato malasanità

Assistenza legale gratuita: non nel caso di “pagamento al risultato”

Quando si ha bisogno di assistenza legale, purtroppo, una delle prime cose a cui si pensa è alla spesa a cui si andrà incontro. Oggi gli onorari degli avvocati non sono certo quelli di una volta, quando potevano permettersi una causa solo le persone più abbienti, mentre per chi non aveva un reddito sufficiente non restava che l’alternativa del gratuito patrocinio, ovvero una forma di assistenza legale gratuita istituita proprio per chi non aveva la facoltà di assumere un legale. Questa forma di assistenza esiste anche oggi, ma non è più l’unico modo per potersi permettere una consulenza legale, seria e affidabile, che ti consenta di ottenere, per esempio un risarcimento.

Come richiedere una consulenza legale gratuita

Se hai bisogno di una consulenza legale, magari per richiedere un risarcimento danni per un sinistro stradale, oppure per un episodio di malasanità, forse hai pensato al patrocinio gratuito di un avvocato pagato dallo Stato. Attenzione però, perché questa forma di consulenza ha diversi limiti:

  • sia per quanto concerne il tuo reddito,
  • sia per quanto riguarda il tipo di consulenza.

Quindi non vi possono accedere tutti indistintamente, ci sono delle condizioni che si devono soddisfare. Devi poi considerare una cosa fondamentale, e cioè che si tratta di un’assistenza legale gratuita di tipo essenziale, quindi non avrai a completa disposizione la consulenza del tuo legale in ogni momento in cui dovesse assalirti qualche dubbio.

In questo modo puoi avere un avvocato gratis, ma non avrai la certezza di un legale che tratterà il tuo caso con tutta la sua passione, con la voglia di farti vincere e di vincere lui stesso. Molto spesso a espletare questo servizio sono giovani avvocati oberati di lavoro che non hanno, pur volendolo, la possibilità di trattare ogni singolo caso con la dovuta accuratezza.

Un’altra possibilità è quella di chiedere una consulenza legale online. In questo caso puoi esporre il tuo problema a un avvocato con la certezza che saprà valutare fin nel più piccolo dettaglio ogni aspetto del tuo caso.

Come si è evoluta la figura dell’avvocato

studio anticoSe pensavi all’avvocato fino a quindici anni fa, la prima cosa che ti veniva in mente era probabilmente uno studio, magari un po’ impolverato, con tanti oggetti, alcuni anche lussuosi, con quadri, tappeti, salva scrivania di pelle, un vecchio e prezioso tagliacarte e quel classico odore di scartoffie, talvolta misto a tabacco (quando ancora si poteva fumare negli uffici) e un ingombrante posacenere magari di marmo o cristallo smerigliato. Il caldo poteva essere davvero pesante e quasi sempre la luce diventava penombra. Ci si sentiva sempre un po’ in imbarazzo a sedersi su quelle pesanti sedie con la seduta in pelle e lo schienale di legno lavorato, quasi con una recondita paura di rovinarle. L’avvocato, sicuro di sé e sempre un po’ distante, invitava il cliente ad accomodarsi e a esporre il suo problema, tirando, di quando in quando, su il sopracciglio, come a valutare le parole, solenne e distaccato. E il cliente non pensava tanto al suo problema quanto a quale sarebbe stata la parcella di quella consulenza e se, dopo l’investimento, l’avvocato avrebbe reputato il suo caso un caso vincente.

Oggi per fortuna le cose sono molto diverse e il rapporto tra cliente e avvocato è molto più semplice. Basta pensare al fatto che si può tranquillamente chiedere una consulenza legale online e del tutto gratuita.

Esponi il tuo problema senza muoverti da casa

Grazie alle nuove tecnologie ora può avere una consulenza online che non pagherai, quindi saprai fin da subito se il tuo caso può ottenere un risarcimento o meno. Purtroppo oggi è necessario far valere i propri diritti, anche per quanto riguarda un banale incidente in auto. Se l’offerta che ti ha fatto la tua assicurazione non è congrua al danno subito, non ti resta altra scelta che rivolgerti a un legale per ottenere il giusto risarcimento.

Quindi, per chiedere una consulenza, ti basta metterti in contatto con l’avvocato ed esporgli il tuo problema. Gli avvocati online son legali laureati, iscritti all’albo e abilitati all’esercizio della professione, ma che hanno scelto di ottimizzare la loro consulenza sfruttando le nuove tecnologie.

Quindi dopo che hai esposto rapidamente il tuo problema nella fase di pre-analisi all’avvocato, cosa succede? Succede che egli valuterà gratuitamente il tuo caso senza chiederti nessun compenso per questa prima fase, dopo di che ci sarà la fase di consulenza vera e propria.

Questo è un grosso vantaggio per te, perché, se l’avvocato dovesse dirti che il tuo caso non ha nessuna chance di vittoria, tu non avrai speso niente. Al contrario, se dovesse dirti che invece ci sono possibilità di vittoria, quindi di ottenere il risarcimento dei danni subiti, avresti comunque risparmiato una bella somma.

La consulenza è gratuita, il risultato no

Ora si tratta di procedere con la causa. Ritornando indietro nel tempo, a quella che era la vecchia concezione degli avvocati, questo era il momento di mettere mano al portafogli e di iniziare a pagare somme anche con diversi zeri. Una causa poteva costare davvero tantissimo e questo era il maggior deterrente per chi aveva bisogno di un avvocato, ma era consapevole di non poterselo permettere. Oggi è possibile ottenere assistenza legale praticamente per tutti perché con la formula del pagamento al risultato si può davvero beneficiare dei servizi di un legale senza doversi indebitare.
Forse ti sarà capitato di sentire storie di famiglie anche molto abbienti che, soprattutto per questioni di eredità, hanno dovuto ipotecare la casa per far fronte alle spese legali. Non sono leggende metropolitane, queste cose accadevano davvero e così, chi non aveva la possibilità, si teneva il suo danno, magari permanente, e nemmeno provava a chiedere una consulenza consapevole del fatto che tanto non avrebbe mai potuto permettersi un’assistenza legale se non quella d’ufficio.

Questa nuova formula, che si è diffusa dai paesi anglosassoni anche in Italia, invece consente a tutti di avere la giusta assistenza, per cui se hai subito un danno per un caso di malasanità o se sei rimasto vittima di un incidente stradale, potrai ottenere giustizia e pagare l’avvocato solo quando avrai ottenuto il tuo risarcimento. In questo modo hai tutte le garanzie di un impegno preciso e costante che ti porterà al risultato.

La formula win-win

Questa parola inglese, win-win, significa “entrambi vincenti”, quindi vince l’avvocato e vinci tu. Cosa vuol dire? Che con questa formula hai davvero la garanzia di un impegno da parte del tuo legale, perché se vinci tu lui può avere il suo compenso, diversamente no. Una garanzia non da poco perché ti permette di avere due certezze:

  • pagherai solo nel momento in cui avrai la vittoria, quindi non dovrai anticipare grandi cifre
  • pagherai solo se vincerai la causa

Si tratta di un accordo tra te e il tuo legale che ti da la piena consapevolezza di avere dalla tua parte non solo un professionista, ma un alleato, una persona che si impegna e lotta per te, perché la tua vittoria è anche la sua vittoria, quale garanzia migliore potresti trovare? Non certo quella di un legale del libero patrocinio o di un legale che, di quando in quando, si occupa di qualche causa pro bono.

Per cosa puoi richiedere l’assistenza legale “pay per result”

Oggi questo sistema di consulenza è offerto soprattutto per tutti quei casi in cui il cliente miri all’ottenimento di un risarcimento danni da malasanità o da sinistri stradali. Nel primo caso, purtroppo, sono ancora tante le persone che abbandonano la richiesta danni, pur consapevoli di avere la ragione dalla loro parte, soprattutto perché a volte si pensa che fare causa a un medico o a una struttura ospedaliera sia particolarmente difficile ed oneroso, ma così non è. Nel dubbio, comunque, basta esporre il proprio caso all’avvocato, che valuterà le possibilità di vittoria senza chiedere nessun compenso per la consulenza.

Allo stesso modo, per ottenere il risarcimento di un sinistro stradale, basta esporre la dinamica dei fatti all’avvocato che fin da subito potrà ipotizzare una percentuale statistica di vittoria. Se si decide di proseguire nella richiesta di risarcimento danni, non dovrai pagare nulla in quel momento, ma solamente quando otterrai la vittoria.
Generalmente il legale avrà diritto ad una percentuale di quello che sarà il risarcimento che otterrai, quindo hai anche un altro vantaggio: puoi sapere fin da subito quale sarà la spesa prevista in modo abbastanza preciso.

Hai bisogno della consulenza gratuita di un avvocato?

Se pensi di essere vittima di un caso di malasanità o sei rimasto coinvolto in un sinistro stradale, chiedi una consulenza all’avvocato e non avere timore della parcella! Oggi puoi sapere se riuscirai a ottenere il tuo risarcimento stando comodamente seduto a casa tua, ti basta inviare un breve racconto del tuo caso per sapere fin da subito se vale la pena procedere o meno.

Basta avere paura della parcella dell’avvocato, ora puoi davvero far valere tutti i tuoi diritti senza dover contrarre debiti con nessuno e con la garanzia di una vittoria. Rilassati, accendi il tuo PC e richiedi un parere professionale completamente gratuito.

Richiedi la PRE-ANALISI gratuita del tuo caso.
È gratis e senza impegno.

Richiedi la PRE-ANALISI gratuita del tuo caso.
È gratis e senza impegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.